Ambra Cenci dona il suo abito al museo rionale

Set 16, 2016   //   by admin   //   Notizie  //  Commenti disabilitati su Ambra Cenci dona il suo abito al museo rionale

14258184_10154655534614236_5028466235481086459_o

Nel tardo pomeriggio i  martedì 13 Settembre, tutti i rionali del Nobile Rione Giotti hanno vissuto momenti di grande emozione durante la presentazione dell’abito da sfilata donato dalla signora Ambra Cenci al Museo del Rione che l’ha vista protagonista del proprio Corteo, come prima dama, dal 1984 al 2006. “Il mio non è un dono ma un grazie per tutte le emozioni che abbiamo vissuto insieme – ha detto visibilmente commossa la Cenci durante l’evento di presentazione – Ho tanti ricordi splendidi e il mio pensiero va innanzitutto alle persone che non ci sono più, in primo luogo al grande Priore di allora: Amedeo Ciancaleoni”.  Alla presentazione, avvenuta nelle sale del Museo Rionale Societas Juctorum, la signora Cenci è arrivata accompagnata dall’Alfiere rionale e da due tamburini che l’hanno scortata fin dentro la sede dove è stata accolta dall’applauso di tutti i partecipanti, fra i quali il Presidente dell’Ente Giostra della Quintana, Domenico Metelli, il Vice Presidente, Guido Tofi e il Magistrato dell’Ente Mauro Silvestri. “Ringraziamo con tutto il cuore Ambra Cenci, la nostra Dama per eccellenza – ha detto Augusto Arcangeli, Vice Priore del Nobile Rione Giotti – il suo gesto è per noi di inestimabile valore e dimostra quanto sia profondo il legame che ci lega”. “E’ bello che il giusto tributo le sia arrivato dal suo Rione, soprattutto nell’anno in cui si celebrano i settant’anni di Quintana – ha aggiunto il presidente Metelli nel suo intervento – La signora Cenci ha sfilato l’ultima volta nel 2006, ma per lei le porte del nostro Corteo sono sempre aperte”. Ambra Cenci non ha donato soltanto l’abito da sfilata realizzato nel 1986 per lei e per il Corteo del Nobile Rione Giotti dalla sartoria Mengana, ma anche altri oggetti di grande pregio. Da ieri, esposti nelle teche del Museo Societas Juctorum, ci sono anche due foto che ritraggono la signora Cenci in corteo al fianco di Amedeo Ciancaleoni, il bozzetto originale di Giuliano Scarponi e il premio “La Dama e il suo Rione” che la Cenci vinse nel 1993, indossando un abito anch’esso esposto nelle sale del Museo. Tutto il popolo del Nobile Rione Giotti, il Consiglio e il Priore, Marco Terzarede, ringraziano Ambra Cenci per tutto quanto vissuto insieme, per il suo gesto di inestimabile valore e, in particolar modo, per il suo autentico affetto. Un affetto ricambiato con sentimenti di stima e riconoscenza. Il Nobile Rione Giotti sarà sempre la casa di Ambra Cenci, la Dama per eccellenza della nostra amata Quintana.

Commenti bloccati.