Sfoglia articoli in "Calendario Settembre"

Il lago del castello Elisei

Set 4, 2013   //  daadmin   //   Calendario Settembre, Notizie  //  Commenti disabilitati su Il lago del castello Elisei

Un lago con tanto di germano e pesci nel grande parco del castello del marchese Carlo Elisei. Una ricostruzione meticolosa e spettacolare ha accolto il Presidente dell’Ente Domenico Metelli, la splendida Madrina Marta Baldan ed i tre giurati nella seconda serata del Gareggiare dei Convivi. Il banchetto si è svolto sulle sponde del laghetto dove gli ospiti, tra cui l’amministratore delegato di Tosinvest, Daniele Cavaglià ed il direttore esecutivo del Gruppo Corriere dell’Umbria, Vito Nobile, hanno potuto gustare le proposte dello chef  Francesco Sarti. Prima del banchetto gli ospiti sono stati salutati da giochi di fuoco e poi guidati nel percorso suggestivo verso il laghetto. Veloci e divertenti gli intermezzi con il mago Andrea Paris e con la giocoleria dei Giullari del Diavolo. L’ensamble “I cavalieri erranti” ha curato il sottofondo musicale della serata. L’allestimento della sala del banchetto è stato ideato e curato da Azzurra Rossetti, responsabile della commissione artistica rionale, e da molti altri rionali.  Antonio Ciri simpatico maestro di cerimonia ha intrattenuto gli ospiti introducendo i vari piatti. In cucina, sotto l’attenta regia di Bruno Baldini, lo chef  della taverna Francesco Sarti, nella preparazione de “lo petto de lo papero”, si è avvalso della preziosa collaborazione di Tomas Luzi, responsabile della Scuderia rionale ma con un’autentica passione per la gastronomia, Cinzia Perugini CarilliPasquale De AngelisSimonetta Simonetti ed altri rionali.
Ecco il menù della serata proposto:

  • Primo servito di credenza: Cunello in frescura all’agro.
  • Primo servito di cucina: Zuppa del Menotre.
  • Secondo servito di cucina (piatto gara): De lo petto de lo papero ingozzato de ogni maraviglia.
  • Secondo servito di credenza: Salviata.
  • Tutto accompagnato con vini bianchi prodotti in Umbria.
UN RINGRAZIAMENTO A TUTTI (l’elenco dei nomi sarebbe troppo lungo) i ragazzi che hanno contribuito a rendere il nostro gareggiare splendidamente meraviglioso.
UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE E DOVEROSO VA ALLA FAMIGLIA ROSSETTI PER L’IMPEGNO E LA PASSIONE  DEDICATA AL NOSTRO RIONE.

Gareggiare dei convivi 2013

Set 3, 2013   //  daadmin   //   Calendario Settembre, Notizie  //  Commenti disabilitati su Gareggiare dei convivi 2013

gareggiare_quintana

Questa sera la taverna sarà chiusa per lo svolgimento della Gara Gastronomica. Il tema culinario di quest’anno sono “gli uccelli d’acqua”. La prossima settimana sarà caricata la galleria fotografica, con le foto dell’allestimento e della gara.

Protetto: Palio-nano: vince la Lumaca

Set 15, 2012   //  daadmin   //   Calendario Settembre, Goliardia, Notizie  //  Commenti disabilitati su Protetto: Palio-nano: vince la Lumaca

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Quintanana – la rivincita

Set 12, 2012   //  daadmin   //   Calendario Settembre, Goliardia, Notizie  //  Commenti disabilitati su Quintanana – la rivincita

N

Nella foto – Rekkietta, organizzatore e promotore della Giostra della Quintanana

Il superfavorito della giostra della Quintanana Gabriele Bini, dopo aver fatto registrare il tempo record di 14,50 secondi nelle qualifiche, sbaglia clamorosamente l’anello e pur con 1o secondi di vantaggio regala la vittoria al giovane cavaliere folignate Andrea Ciri detto Zampirone che vince per il Rione Spiedo il suo primissimo palio grazie ad un gara regolare.

Le considerazioni del priore

Set 11, 2012   //  daadmin   //   Calendario Settembre, Giostra, Notizie  //  Commenti disabilitati su Le considerazioni del priore

Lo spettacolo del Barocco
Buon giorno Giottini

 A pochi giorni dalla Rivincita al Campo de li Giochi tanti spunti di riflessione a proposito di  rievocazione del Barocco a Foligno. Mi vorrei fermare a riflettere su tre eventi del programma settembrino, che una volta veniva chiamato con orgoglio il Settembre Folignate e che evocava il Vespro Settembrino dell’amato Bando. La notte Barocca appena conclusa evidenzia una contraddizione schizofrenica fra il tentativo di riportare Foligno al 600 e la necessità incombente di fare cassa, da parte sia dei Rioni che di tante varie iniziative imprenditoriali che spaziano dal Ristorante all’improvvisato Ambulante ai Bar più in voga o in cerca di avventori. Non sono in grado di dire come si possa uscire dalla confusione creata dal convivere di spettacoli barocchi, a volte dedicati ad un pubblico d’elite, a volte più fruibili dalla massa, con i vari dj sparsi per il centro storico della nostra amata città o con i pentoloni di bevande portate a spasso dai popolani o i concerti rock. Nella mia posizione di Priore del Nobile Rione dei Giotti vorrei essere in grado di poter fare qualcosa di più, insieme ai miei colleghi Priori, ed un idea potrebbe essere quella di creare all’interno di ogni contrada un gruppo di lavoro mirato allo studio del barocco e che si occupi di rievocazioni e cerchi di divulgare e faccia attecchire la curiosità e la voglia di conoscere la Storia del nostro comprensorio intorno al 1613. Come più volte ci ricorda il nostro Magnifico Presidente Domenico Metelli il 2013 rappresenterà una data importante visto che la nostra amata Quintana compirà 400 anni. E allora ad ottobre prossimo non dimentichiamoci di iniziare a pensare una notte Barocca il più possibile coinvolgente ed elegante divertente ed equilibrata. Con l’apporto di tutti, in modo deciso. Facile passare adesso alla Fiera dei Soprastanti che tanto ha fatto discutere, da una parte l’enorme affluenza dall’altra l’insoddisfazione più o meno diffusa fra “quintanari” attivi e passivi. La contraddizione di cui prima emerge allo stesso modo nell’evento creato dai Rioni e che a detta di molti rischia di diventare una brutta copia delle Taverne rionali. Sono sicurissimo che molto presto se ne discuterà nei vari Direttivi dell’Ente e che troveremo insieme una soluzione per ridare smalto e lustro a quella che veniva considerata dai maligni una opaca imitazione del Mercato delle Gaite di Bevagna, dai benevoli il riscatto di una rievocazione storica che fino ad allora aveva trascurato alcuni aspetti di arricchimento culturale. A parer mio andrebbe pensato un trasferimento in almeno quattro posti situati agli angoli di un quadrato immaginario disegnato nel centro di Foligno con banchi di esposizione solo non alimentari, e, visto il successo che ha avuto l’apertura anticipata delle taverne, con le dieci taverne aperte per appagare la “fame” di cibo delle migliaia di persone che normalmente vengono a vedere la Fiera. Visto che ho parlato di fame concludo questi miei pensieri con il Gareggiare dei Convivi. Uno spettacolo di assoluto livello internazionale,  quasi unico al mondo per attinenza storica e qualità di realizzazione deve necessariamente essere accessibile a molte più persone di quanto non sia ora. I 10 Rioni producono da anni spettacoli per gli occhi le orecchie ed il palato degni delle migliori rassegne mondiali, non possiamo permetterci di tenercelo per noi pochi intimi, non è possibile che per assistere ad un Gareggiare debba essere Priore. Anche questo dovrà essere discusso in futuro con tutti i consiglieri e contradaioli, sia per poter far crescere ancora la Quintana sia per attivare i meccanismi per cui i Folignati si avvicinino ancora più alla rievocazione storica di cui dovrebbero andare fieri. Mi auguro che la prossima primavera tutti potremo essere soddisfatti del lavoro di preparazione alla giostra del quattrocentesimo anniversario e che nessuno potrà dire di non aver potuto esprimere  la propria idea o che non sia stato preso in considerazione il suo parere. Ora è tempo di pensare al nostro Animoso, fra qualche giorno vivremo le solite intense emozioni.

Buon divertimento Giottini.

SOLA FIDES SU VICTORIA

Pagine:123»