I Palii vinti

Il Palio è il simbolo della Vittoria e nella Giostra della Quinana tutto ruota intorno ad esso. Fin dalla prima edizione della versione moderna, nel 1946, il Palio ha evidentemente costituito l’obiettivo finale. Oggi, al di la di essere l’espressione primaria del successo del Rione, il Palio ha finito con il diventare una vera e propria opera d’arte, tanto che la Quintana come solo poche manifestazioni in Italia, può esibire una vera e propria galleria d’arte moderna firmata da artisti importanti. Sono di varia forma e sono declinati nei diversi linguaggi dell’arte contemporanea.  Ogni Palio racchiude una storia e per penetrarne e comprenderne il valore intrinseco è giusto fare un collegamento con la prestazione del cavallo e del cavaliere che lo ha strappato ai nove avversari, nel corso di una gara entusiasmante e senza pietà per chi commette un errore.  Di tessuto pregiato o drappo dipinto, il Palio è sinonimo di competizioni equestri, atto ad indicarne il vincitore. La sua storia è anche ricca di mutevolezze, ora indicando l’oggetto-premio, ora indicando la gara stessa. Percorre secoli di gare equestri, da quelle medioevali a quelle più moderne, mantenendo sempre il suo valore sacrale.

  • 1963 (Unica) – Marcello Formica su Briosa
  • 1987 (Sfida) – Luigi Felici su Perla Blu
  • 1993 (Sfida) – Lorenzo Paci su Nibbio de Florinas
  • 1996 (Ed. Lotteria) – Lorenzo Paci su Mirko
  • 2000 (Sfida) – Lucio Antici su Usciaddu de Sedini
  • 2004 (Rivincita) – Daniele Scarponi su Mon Valley
  • 2005 (Sfida) – Daniele Scarponi su Mon Valley
  • 2006 (Sfida) – Daniele Scarponi su Mon Valley
  • 2010 (Rivincita) – Massimo Gubbini su Baccani
  • 2011 (Sfida) – Massimo Gubbini su Baccani
  • 2013 – (Sfida) – Massimo Gubbini su Lord Colossus
  • 2013 – (Rivincita) – Massimo Gubbini su Lord Colossus
  • 2015 – (Sfida) – Massimo Gubbini su Lord Colossus
    • 2015 – (Rivincita) – Massimo Gubbini su Gioia Unica

 



palii_400